FuddAmo Food Fest, il festival dedicato alla cultura enogastronomica siciliana

IMG-20190718-WA0014.jpg

FuddAmo Food Fest, festival interamente dedicato alla cultura enogastronomica siciliana, avrà luogo nell’incantevole scenario di Piazza Milite Ignoto, a Santa Lucia del Mela, nei giorni del 25, 26 e  27 luglio, con inizio alle 20.30. Presso gli stand, allestiti per l’evento, gli addetti ai fornelli proporranno ciascuno almeno due specialità tipiche della nostra cucina siciliana  per ricordare agli intervenuti che l’abituale street food non deve far dimenticare la storia culinaria della nostra Terra che, da millenni, ha  viziato e coccolato i palati più esigenti proponendo cibi  come cous cous, ghiotta di pescespada, parmigiana ecc.

Nell’ambito della manifestazione, volutamente inserita nella campagna “Lassala Peddiri” contro l’utilizzo incontrollato e ambientalmente scorretto della plastica, verranno adoperate esclusivamente stoviglie monouso in materiali compostabili e biodegradabili, proprio per ricordare a tutti coloro che vi prenderanno parte l’importanza della tutela ambientale attraverso piccoli e semplici accorgimenti come, appunto, la dismissione della plastica usa e getta così inquinante e dannosa per la natura. Un  noto birrificio ed una produzione enologica per il settore beverage  ed una pasticceria luciese per deliziare i più golosi completeranno il panorama di interventi.

<<La Confcommercio ha patrocinato questa manifestazione poichè il cibo rappresenta la nostra sicilianità ed i Pubblici Esercizi sono una parte fondamentale della nostra economia – afferma Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio Messina e di Fipe Messina.

Il binomio “Cibo e Cultura”,  racchiudendo in sè gli aspetti economici  e tradizionali di un  elemento  fondamentale come il cibo, accentua  la sensibilità e la considerazione verso un settore apparentemente asettico come quello dei “Pubblici Esercizi”, troppo spesso poco o mal considerato.

Le tradizioni gastronomiche contengono e trasmettono il DNA di un popolo: cultura stratificata nei secoli, che ha individuato ingredienti e generato pietanze che contengono ed esprimono temperamenti, inclinazioni, contaminazioni sociali ed etniche, ritualità, religione, arte e  persino scaramanzia.

Riprendere e rafforzare questi legami significa  prendere consapevolezza di quanto il cibo sia parte integrante del nostro passato e fondante del futuro della nostra meravigliosa Sicilia.

L’arte dell’accoglienza viene erroneamente considerata come pertinenza di esclusivo interesse degli alberghi in quanto strutture residenziali, sottovalutando la funzione fondamentale della ristorazione intesa come strumento strategico nella valorizzazione e promozione delle tradizioni culturali di ogni tipologia settoriale per attrarre  e incrementare il  turismo.

I Pubblici Esercizi devono diventare, quindi, una valida e qualificata rete di valorizzazione e trasmissione di questo Patrimonio.

Nei locali pubblici, luoghi di aggregazione per eccellenza, le persone si incontrano, si conoscono, si confrontano e dialogano, coltivano relazioni sociali e valori che hanno nell’ascolto, nell’amicizia, nella condivisione e nel rispetto, elementi utili e premianti per coltivare “umanità”, rafforzando l’identità di comunità.

Il sistema organizzativo attuato dai numerosi e accattivanti locali presenti sul nostro territorio, dai ristoranti ai bar ai luoghi di intrattenimento serale e notturno, dilata ed ottimizza l’uso del tempo,  rappresentando i tratti distintivi di un marchio  di sicilianità che non può mancare al nostro sistema turistico competitivo, ospitale e completo.

Il cibo, fin dalla notte dei tempi, ha aggiunto qualcosa alla nostra cultura e la  nostra cultura ha preso ispirazione e nutrimento dal nostro cibo e questo ci ha portati a comprendere che la cultura ed il cibo creano un connubio indissolubile. Proprio da questa convinzione è scaturita l’idea di patrocinare questa manifestazione che, attraverso una sinfonia di antichi e nuovi sapori, racconterà la storia della nostra Terra a tutti coloro che  avranno il piacere di prendervi parte, regalando loro momenti di indimenticabile piacere nel gustare cibi e bevande che raccontano e diffondono, oggi come ieri, la nostra cultura nel mondo.>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...